Statuto - USMA Caselle

Vai ai contenuti
LA SOCIETA'
Lo statuto U.S.M.A. è composto di 12 articoli e viene riportato integralmente di seguito.


Art. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE

E’ costituita in Selvazzano Dentro (PD), con sede in via Pelosa 63, un’associazione sportiva dilettantistica ai sensi degli art. 36 e seguenti del codice civile denominata USMA CASELLE Associazione Sportiva Dilettantistica (indifferentemente indicata e indicabile nel presente atto e con i terzi, incluse Federazioni ed Enti di Promozioni Sportiva, anche semplicemente come “USMA”, o “U.S.M.A.”, o “Unione Sportiva Maria Ausiliatrice”).

Art. 2 – NATURA e SCOPO DELL’ASSOCIAZIONE

USMA è un’associazione di laici desiderosi di impegnarsi a favore di una sana pratica sportiva all’interno della parrocchia S. Maria Ausiliatrice in Caselle di Selvazzano, in diretta collaborazione con essa. Svolge la propria attività nel contesto parrocchiale e del territorio. Collabora con le famiglie e con le diverse strutture educative - scuola, gruppi di formazione, associazioni - impegnate sia all’interno che all’esterno della Parrocchia, con il volontariato e con le istituzioni.

L’associazione è apolitica e non ha scopo di lucro.

USMA, nella fedeltà ai valori umani e cristiani a cui si ispira, ed in sintonia con le attività e gli obiettivi pastorali della Parrocchia di cui fa parte, ha per scopo:

1. promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche per tutte le età, con particolare attenzione alle fasce giovanili e all’infanzia;
2. gestire impianti, propri o di terzi, adibiti a palestre, campi e strutture sportive di vario genere;
3. organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, agonistici e non, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative promozionali nelle diverse discipline sportive;
4. svolgere attività e corsi per l’avvio, l’aggiornamento, il perfezionamento della pratica sportiva in ogni disciplina;
5. organizzare attività motorie e ludico-sportive;
6. organizzare corsi di formazione e di qualificazione per operatori sportivi;
7. organizzare e promuovere programmi e attività didattiche, ricreative e culturali;
8. contribuire alla conoscenza, allo sviluppo ed alla diffusione, anche in campo editoriale, delle attività sportive intese come mezzo di formazione psicofisica e morale delle persone, in proprio o partecipando e sostenendo la partecipazione a manifestazioni promosse dal CONI, dalle Federazioni sportive nazionali e/o dagli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI accettandone incondizionatamente gli statuti e regolamenti.
9. allestire e gestire bar e punti di ristoro fissi, o mobili in occasione di manifestazioni sportive, ricreative o culturali e collaborare allo svolgimento di manifestazioni sportive, ricreative o culturali ad ogni livello;
10. esercitare, in via meramente marginale e senza scopi di lucro, attività di natura commerciale per autofinanziamento, per una migliore realizzazione degli obiettivi statutari e nei limiti previsti dalle norme vigenti.

USMA persegue i propri scopi nella scrupolosa osservanza del principio di democraticità nel proprio sistema di autogoverno e di gestione.

USMA fonda la sua attività sul volontariato. Nessuna carica elettiva può essere remunerata in nessun modo. Tutti i proventi delle attività, comprese le quote di adesione versate dai Soci, le elargizioni liberali, i contributi, i corrispettivi a qualsiasi titolo introitati, sono destinati allo svolgimento dell’attività istituzionale.
Non può assumere lavoratori dipendenti o collaboratori se non per assicurare il regolare funzionamento delle strutture o delle attività, e nei limiti di quanto previsto dal bilancio.

USMA favorisce in ogni modo la partecipazione dei Soci alla vita associativa, e l’aggregazione di nuovi soci, con particolare attenzione alle persone che vivono nel territorio della comunità parrocchiale di Caselle.

Per lo svolgimento delle sue attività, USMA può sottoscrivere apposite convenzioni per l’utilizzo delle strutture messe a disposizione dalla Parrocchia o da Enti pubblici e privati, e partecipare a qualsiasi genere di bandi per la gestione e/o l’utilizzo degli stessi.

Art. 3 - DURATA

La durata dell’associazione è illimitata ed essa potrà essere sciolta solo con delibera dell’Assemblea straordinaria.

Art. 4 - SOCI

USMA è costituita esclusivamente da:

- Soci di Diritto
- Soci Effettivi
- Soci Sostenitori

Socio di diritto è il Parroco della Parrocchia S. Maria Ausiliatrice di Caselle di Selvazzano.

Soci Effettivi sono tutti coloro che svolgono attivamente attività sportiva all’interno di USMA. I Soci minorenni esercitano i diritti e i doveri derivanti dalla propria appartenenza all’associazione attraverso un genitore o, in mancanza, da altra persona esercente la responsabilità genitoriale.

Soci Sostenitori sono coloro che, condividendo le finalità di USMA, mettono a disposizione risorse umane e finanziarie per il sostegno delle attività sportive. La definizione dei criteri e delle norme che regolano l’accettazione dei Soci Sostenitori è stabilita dal Consiglio Direttivo.

L’adesione a USMA, in qualunque giorno dell’anno avvenga, scade il 30 giugno, giorno di chiusura dell’anno sociale. Non può essere disposta diversa scadenza, fermo restando, in ogni caso, il diritto di recesso da parte del socio.

Coloro che intendono far parte di USMA devono presentare una domanda di ammissione su apposito modulo contenente la dichiarazione esplicita dell’accettazione dello Statuto e del Codice Etico USMA e versare contestualmente la quota associativa.

L’accettazione della domanda è disposta dal Consiglio Direttivo. L’eventuale non accettazione deve sempre essere motivata. Il richiedente, in questo caso, può chiedere di sottoporre nuovamente la richiesta dinnanzi l’Assemblea dei Soci.

Art. 5 - TESSERATI

Per tesserati si intendono i tecnici, i dirigenti associativi (inclusi i membri del Consiglio Direttivo, qualora non Soci) e tutte le figure di supporto all’attività di USMA i cui nominativi - acquisita la disponibilità degli interessati, previa sottoscrizione e accettazione da parte loro del presente Statuto e del Codice Etico - sono comunicati annualmente a cura del Consiglio Direttivo alle Federazioni Sportive e agli Enti di Promozione Sportiva cui aderisce l’USMA.

I tesserati partecipano alle Assemblee (senza diritto di voto) e alle varie iniziative promosse di USMA.

Art. 6 - DECADENZA DEI SOCI

I soci cessano di appartenere all’associazione nei seguenti casi:

− recesso;
− morosità protrattasi per oltre sei mesi nei confronti dell’associazione;
− radiazione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio Direttivo, pronunciata contro un socio in caso di gravi violazioni dello Statuto o del Codice Etico o che commetta azioni ritenute disonorevoli entro e fuori l’associazione, o che, con la sua condotta, costituisca ostacolo al buon andamento di USMA o alla sua reputazione.

Il provvedimento di radiazione assunto dal Consiglio Direttivo deve essere ratificato nel corso della prima Assemblea dei soci. Nel corso di tale assemblea, alla quale deve essere convocato il socio interessato, si procederà in contraddittorio con l’interessato ad una disamina degli addebiti.

La partecipazione del socio alle attività associative e sportive rimane sospesa fino alla data di svolgimento dell’assemblea.
L’associato radiato non può essere più ammesso.

Art. 7 - ANNO SOCIALE

L’anno sociale inizia il 1° luglio e termina il 30 giugno dell’anno successivo.

Art. 8 - ORGANI

Gli Organi di USMA sono: l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo, il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario e il Tesoriere.

L’Assemblea dei Soci

L’Assemblea dei Soci è il massimo organo deliberativo di USMA ed è convocata in via Ordinaria o Straordinaria.
Possono prendere parte all’Assemblea i Soci in regola con il versamento della quota associativa e che non si trovano in stato di morosità nei confronti di USMA.
Tutti i soci hanno diritto di voto. Ogni Socio ha diritto ad un solo voto.

E’ ammessa la delega, ma ogni Socio presente in Assemblea può essere portatore di una sola delega.

E’ convocata:

− in via ordinaria dal Consiglio Direttivo almeno una volta all’anno per l’approvazione del bilancio, degli indirizzi e dei programmi di attività;
− in via straordinaria dal Consiglio Direttivo su sua iniziativa, o su richiesta scritta e motivata di un terzo di Soci con diritto di voto. Nel caso di richiesta scritta e motivata dai Soci,l’assemblea dovrà essere convocata entro 30 giorni.
L’Assemblea straordinaria delibera su approvazione e modifiche dello Statuto, nomina e revoca del Consiglio Direttivo, atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari, scioglimento e liquidazione
dell’associazione.

L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è convocata mediante avviso scritto affisso nelle bacheche associative e nelle strutture in uso per lo svolgimento delle attività sportive almeno 10 giorni prima della data fissata per l’assemblea. L’avviso di convocazione deve riportare luogo, data, orario e ordine del giorno dell’assemblea.

L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita in prima convocazione se è presente almeno la metà più uno dei soci aventi diritto di voto. In seconda convocazione, che dev’essere fissata almeno a un’ora di distanza dalla prima, l’Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero dei soci presenti.

Le decisioni sono prese a maggioranza dei Soci presenti aventi diritto di voto.

La revoca del Consiglio Direttivo è approvata dall’Assemblea Straordinaria a maggioranza, con la presenza al voto di almeno la metà più uno dei Soci aventi diritto.

Lo scioglimento dell’associazione è approvata dall’Assemblea Straordinaria a maggioranza dei tre quarti dei presenti, con la presenza al voto di almeno tre quarti dei Soci aventi diritto, e senza computarsi le deleghe nel conteggio dei presenti.

L’Assemblea elegge, su lista nominativa, i 7 Consiglieri elettivi del Consiglio Direttivo, con votazione segreta e voto limitato a due preferenze.



II Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo cui compete la gestione corrente di USMA. Definisce piani e programmi, linee operative e bilanci da proporre all’assemblea, ne attua le decisioni, e coordina le attività dell’associazione.

E’ composto dal Parroco, o suo delegato, e da 7 Consiglieri eletti dall’Assemblea.

In caso di dimissioni di un componente del Consiglio Direttivo subentra il primo dei non eletti.

Il Consiglio Direttivo può cooptare al proprio interno fino a 2 consiglieri aggiuntivi per esigenze di potenziamento della propria attività, o in caso di mancata rappresentanza di uno o più settori in seno al Consiglio. La cessazione del consigliere cooptato può essere disposta dal Consiglio Direttivo, con votazione a cui non prende parte l’interessato.

Tutti i membri del Consiglio Direttivo hanno diritto di voto.

Il Consiglio Direttivo scade tre anni dopo la sua elezione. Con la scadenza, cessano dalle loro funzioni anche gli eventuali consiglieri cooptati.

Il Consiglio Direttivo decade altresì per le dimissioni anticipate, ancorché non contestuali, di metà più uno dei consiglieri eletti, o con il voto di revoca da parte dell’Assemblea.

Il Consiglio Direttivo elegge al proprio interno il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario e il Tesoriere, e i referenti dei singoli settori sportivi per i rapporti con i soci e i terzi di pertinenza del settore.

Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza, con la presenza di almeno la metà più uno dei suoi membri. In caso di parità, prevale il voto del Presidente.

E’ convocato dal Presidente per iniziativa propria o su richiesta di almeno un terzo dei componenti.


Il Consiglio Direttivo, inoltre:

− predispone il regolamento organizzativo interno;
− nomina dirigenti, istruttori e allenatori nei vari settori di attività;
− nomina i responsabili delle strutture e di altri servizi;
− decide sulle domande di adesione dei soci;
− predispone i bilanci, preventivo e consuntivo;
− adotta eventuali provvedimenti disciplinari per comportamenti antisportivi e violazioni delle norme statutarie,
del Codice Etico, e di eventuali altre disposizioni interne all’associazione;
− informa l’Assemblea circa l’andamento dell’attività;
− partecipa con un rappresentante alle riunioni parrocchiali cui è invitato, e in particolare al Consiglio Pastorale.


Il Presidente

È eletto dal Consiglio Direttivo tra i componenti eletti dall’Assemblea dei Soci.

E’ il legale rappresentante dell’associazione. Ha i poteri di ordinaria amministrazione. È responsabile della gestione finanziaria.

E’ garante del rispetto dello statuto e dei regolamenti, coordina l’attività’ dell’Unione Sportiva.

Convoca e presiede l’Assemblea dei Soci ed il Consiglio Direttivo.

In caso di impedimento è sostituito da un Vicepresidente. Dura in carica quanto il Consiglio Direttivo.

È responsabile dei rapporti con i terzi, con le Istituzioni, gli Enti pubblici e privati, e con la Parrocchia.


Il Vicepresidente

E’ eletto dal Consiglio Direttivo. Sostituisce il Presidente in caso di impedimento; si occupa per delega delle funzioni ad esso demandate dal Presidente. Dura in carica quanto il Consiglio Direttivo.


Il Segretario

E’ eletto dal Consiglio Direttivo. Presenzia a tulle le riunioni del Consiglio Direttivo ed alle assemblee dei Soci curando la stesura dei relativi verbali. Tiene aggiornato l’elenco dei soci, comunica ai soci la data di convocazione dell’assemblea ed i1 relativo ordine del giorno.

E’ referente presso il Consiglio Direttivo del funzionamento della Segreteria, di cui coordina l’attività. Dura in carica quanto il Consiglio Direttivo.

In sua assenza le funzioni di Segretario saranno assunte da un altro membro del Consiglio Direttivo.


Il Tesoriere

Viene eletto dal Consiglio Direttivo. Provvede insieme al Presidente alla gestione economico-finanziaria di USMA, dispone i pagamenti e redige i bilanci. Dura in carica quanto il Consiglio Direttivo.

Art. 9 - PATRIMONIO SOCIALE

Il Patrimonio Sociale è costituito da:

1. quote associative stabilite annualmente dal Consiglio Direttivo,
2. quote versate dai soci per la partecipazione alle attività sportive,
3. contributi, donazioni, elargizioni liberali,
4. proventi per altre attività organizzate da USMA.

Le quote e contributi associativi sono individuali, non rivalutabili nel tempo e non trasmissibili in nessun caso.
E’ fatto divieto di distribuire ai Soci utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante l’anno sociale, salvo destinazione o distribuzione imposte dalla legge.

Art. 10 – SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

In caso di scioglimento per qualsiasi causa USMA, dopo la liquidazione di eventuali debiti, devolverà i1 proprio patrimonio alla Parrocchia S. Maria Ausiliatrice di Caselle per finalità sportive.

Se per qualsiasi ragione ciò non fosse possibile, il patrimonio sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe.

Art. 11 - CLAUSOLA COMPROMISSORIA

Tutte le controversie insorgenti tra l’associazione ed i soci e tra i soci medesimi saranno devolute all’esclusiva competenza di un collegio arbitrale costituito secondo le regole previste dalla Federazione sportiva di appartenenza.

In tutti i casi in cui, per qualsivoglia motivo, non fosse possibile comporre il Collegio Arbitrale secondo le indicazioni delle Federazioni Sportive e/o degli Enti di promozione sportiva di appartenenza, questo sarà composto da n. 3 arbitri, due dei quali nominati dalle parti, ed it terzo con funzioni di Presidente, dagli arbitri così designati, o in difetto, dal Presidente o dal Delegato Provinciale del CONI.

La parte the vorrà sottoporre la questione al Collegio Arbitrale dovrà comunicarlo all’altra con lettera raccomandata da inviarsi entro il termine perentorio di 20 giorni dalla data dell’evento originante la controversia, ovvero dalla data in cui la parte ritiene di aver subito il pregiudizio ne sia venuta a conoscenza, indicando pure il nominative del proprio arbitro.

L’arbitrato avrà sede in Padova ed il Collegio giudicherà il dolo con la massima libertà dovendosi considerare ad ogni effetto, irrituale.

Ogni qualvolta ciò sia compatibile dovrà essere adottata, al posto di quella sopra descritta, la procedura arbitrale prevista dalla Federazione sportiva o Ente di promozione sportiva di riferimento.

Art. 12 — NORMA DI RINVIO

Per quanto non espressamente previsto dal presente statuto si applicano le disposizioni dello statuto e dei regolamenti delle Federazioni sportive Nazionali e/o degli enti di promozione sportiva a cui l’associazione è affiliata ed in subordine le norme del codice civile.



APPROVATO DALL’ASSEMBLEA DEI SOCI IN SELVAZZANO DENTRO, IL 21 MARZO 2014
EMENDATO DALL’ASSEMBLEA DEI SOCI IN SELVAZZANO DENTRO IL 28 OTTOBRE 2016

USMA CASELLE ASD - Unione Sportiva Maria Ausiliatrice
Segreteria: Via Pirandello 1 - tel. 049.633119 • mail: segreteriausma@virgilio.it
Sede Legale: Via Pelosa 63 - 35030 Selvazzano Dentro (PD) •  P. IVA 02269810285 - C.F. 92032340280
  Orario di Segreteria: martedì e giovedì dalle 19 alle 21 • IBAN: IT 27 I 02008 12101 000102630759
Matricole: FIGC 72499 - FIP 27330 - FIPAV 06.024.0256 - FIDAL PD152 - CSI 3500091
  Impianti sportivi a Caselle di Selvazzano: v. Pirandello 1 (calcio, motoria) e v. Ceresina 63 (volley, basket, atletica)
Torna ai contenuti